L’angelo di Monaco (2020)

Fabiano MASSIMI

L’esordio di Fabiano Massimi è un’indagine tesa tra realtà documentaria e finzione narrativa intorno all’unico vero amore di Hitler, in una Repubblica di Weimar moribonda in cui si avvertono tutti i presagi dei più orribili crimini nazisti. Monaco, settembre 1931. L’agente di polizia Sauer è chiamato con urgenza in Prinzregentenstrasse, dove Angela Raubal, detta Geli, è stata ritrovata senza vita nella sua stanza chiusa a chiave. Accanto al suo corpo esanime c’è una rivoltella: tutto fa pensare che si tratti di un suicidio. Geli, però, non è una ragazza qualunque, e l’appartamento in cui viveva ed è morta, così come la rivoltella che ha sparato il colpo fatale sono del suo tutore legale, lo “zio Alf”, noto al resto della Germania come Adolf Hitler, il politico più chiacchierato del momento anche per lo strano rapporto con la nipote, che suscita indignazione e scandalo sia tra le file dei suoi nemici sia tra i collaboratori più stretti. Sempre insieme, sempre sorridenti in un’intimità a tratti adolescenziale, le dicerie sul loro conto sono persino aumentate dopo che la bella nipote si è trasferita nell’appartamento del tutore, in una stanza da letto comunicante con quella padronale. Sauer interroga Hitler, accorso da Norimberga appena saputa la notizia, e conferma che il suo alibi è inattaccabile. Anche le deposizioni dei membri della servitù sono tutte perfettamente concordi. Non del tutto convinto, Sauer decide di approfondire le indagini. Le verità che scoprirà, così oscureda far vacillare la sua fedeltà politica, lo spingeranno verso un gesto estremo, dal cui esito potrebbe dipendere il futuro stesso della democrazia in Germania.

  • - Année de publication : 2020
  • - Pages : 496
  • - Éditeur : Longanesi
  • - Langue : Italien

A propos de l'auteur :

Fabiano MASSIMI :

FABIANO MASSIMI è nato a Modena nel 1977. Laureato in Filosofia tra Bologna e Manchester, bibliotecario alla Biblioteca Delfini di Modena, da anni lavora come consulente per alcune tra le maggiori case editrici italiane. L’angelo di Monaco è stato l’esordio italiano più venduto alla Fiera di Londra 2019.

La maison d'édition :

Longanesi :

Fondata da Leo Longanesi nel 1946 la casa editrice è stata rilevata nel 1977 da Messaggerie Italiane. Luciano Mauri affida la direzione a Mario Spagnol, che la conduce, dal 1980 al 1999, verso una straordinaria rinascita, come casa editrice prima e come capogruppo poi. La casa editrice si è da…

-|5
0 avis
0 Commentaires
Laisser un commentaire

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

*