Il valore affettivo (2021 )

VERNA Nicoletta

L’esistenza di Bianca si è sbriciolata il giorno in cui, da bambina, lei ha perduto sua sorella. Stella era pura, onesta, e manteneva le promesse. Ecco perché la sua scomparsa ha macchiato il mondo di colpa. Con un ritmo magnetico, che travolge e sorprende, Nicoletta Verna scrive un indimenticabile romanzo familiare, nel quale una giovane donna cerca ostinatamente una forma di redenzione. Bianca aveva sette anni quando un incidente dai contorni incerti ha innescato nella sua vita una reazione a catena, che non ha risparmiato nulla. Oggi sta con Carlo, cardiochirurgo di fama internazionale, e all’apparenza lo venera. Ma tanta devozione, in realtà, nasconde un piano macchinoso, folle: un progetto di rinascita in cui l’uomo è un mero strumento. Nel percorso che intraprenderà per realizzarlo, Bianca
scoprirà una verità che nessuno avrebbe mai potuto sospettare.

  • - Année de publication : 2021
  • - Pages : 304
  • - Éditeur : Einaudi Stile Libero
  • - Langue : Italien

A propos de l'auteur :

VERNA Nicoletta :

NICOLETTA VERNA (1976) è nata a Forlì ma vive a Firenze, dove si occupa di comunicazione e web marketing nel settore editoriale. È autrice di saggi e volumi su media e cultura di massa e ha insegnato Teorie e tecniche della comunicazione presso diversi atenei e istituti italiani. Il suo romanzo d’esordio Il valore affettivo ha ottenuto
la Menzione Speciale della Giuria alla XXXIII edizione del Premio Italo Calvino.

La maison d'édition :

Einaudi Stile Libero :

È a questo principio della “religione della libertà” che ancor oggi la casa editrice si richiama, ben sapendo che i vari libri che essa pubblica sono al servizio di un sapere unitario e molteplice, ben sapendo che ogni libro si integra agli altri suoi libri, ben sapendo che senza questa…

4|5
2 avis
3 Commentaires
Laisser un commentaire

Répondre à Grazia Annuler la réponse

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

*

  • L'illustratrice
    17 septembre 2021

    Romanzo dal ritmo incalzante, in cui la protagonista gravemente instabile cerca di ricostruirsi una vita e di darsi un futuro su basi decisamente morbose. La cura che lei si prefigge ad un certo momento si rivela infattibile, di li una reazione a catena in cui i coprotagonisti (anch'essi decisamente instabili psicologicamente e macchiati a loro volta da sensi di colpa gravissimi) rivelano pezzi di realta' che costituiscono un puzzle ben diverso da quello inizialmente immaginato dalla protagonista.

  • Alfredo
    9 novembre 2021

    Il libro si legge con facilità nonostante le trecento pagine. È ben organizzato nell'intreccio temporale e spaziale della narrazione. Molti i temi affrontati, dalla impossibilità di elaborare una tragedia infantile alla scelta di una maternità consapevole; dalla alienazione mentale di molti dei personaggi alla gestione disabilità; dall'amore dato e non corrisposto all'amore non dato e invece ricevuto; dall'ambizione per il successo alla ricerca dei propri sé. Il tutto con l'aggiunta di una spruzzatina di "giallo. Ma tutto è sorvolato come con un drone e tenuto insieme da una storia che saltella nel suo sviluppo. Paragonerei la consistenza e il piacere di questa lettura pari a quella di uno spritz!  Ma mi è piaciuta l'ossessione per il riciclo dei rifiuti e la descrizione, anche minuziosa, di questa paranoia (che credo stia diventando non così rara..).

  • Grazia
    9 novembre 2021

    L’inizio è stato ottimo e la lettura scorrevole e abbastanza accattivante, ma da un certo punto sono stati troppi i temi trattati e secondo me in modo superficiale. Il lutto mai elaborato della morte della sorella Stella, i rapporti complicati con la famiglia, la sua follia, la sua ossessioni dei rifiuti con la mania della loro catalogazione e disgustoso “assaggio” , tutto questo fino a un finale che arriva all’improvviso e in modo affrettato….. Peccato!